Franco Fontana

Franco Fontana nato a Modena nel 1933, inizia a fotografare nel 1961: le sue prime personali sono a Torino nel ’65 e a Modena nel ’68. Proprio questa esposizione segna una svolta nella sua ricerca: «nella fotografia che pratica ha inventato un proprio linguaggio, intimamente equilibrato tra astrazione e quotidiano pragmatismo, tipico della sua terra. La sua è un’operazione ben precisa, quella che fa conciliare macrocosmo e microcosmo, ambedue termini della contemplazione del mondo. In questi termini Fontana è certo colui che ha saputo meglio di tutti inventare “il colore fotografico” pur senza trasferirne il segno sul piano dell’ideologia» (Arturo Carlo Quintavalle). Ha pubblicato oltre 40 libri per edizioni italiane, giapponesi, francesi, tedesche, svizzere, americane e spagnole, e ha esposto in oltre 400 mostre tra personali e collettive in musei e gallerie di tutto il mondo. Le sue opere sono presenti in 50 collezioni pubbliche internazionali, fra cui The Museum of Modern Art (New York), Ludwig Museum (Colonia), Musée d’Art Moderne (Parigi), Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea (Torino). Ha ricevuto innumerevoli premi e riconoscimenti, dal Photokina a Colonia (1974) alla nomina di Maestro Fotografo Italiano dalla FIAF (1995) fino alla Laurea honoris causa in Design del prodotto eco compatibile (2006, Facoltà di Architettura, Politecnico di Torino). Ha firmato moltissime campagne pubblicitarie (Canon, Ferrovie dello Stato, Fiat, Robe di Kappa, Snam, Sony, Volkswagen, Volvo, Versace, Kodak) e tenuto conferenze e workshop all’estero (Guggenheim Museum a New York, Institute of Technology di Tokyo, Accademia di Bruxelles, Università di Toronto) e in numerose città italiane. Ha collaborato e collabora con riviste e quotidiani quali Time-Life, Vogue Usa e Vogue France, Venerdì (La Repubblica), Sette (Corriere della Sera), Panorama, Frankfurter Allgemeine, Epoca, Class, New York Times. Direttore artistico del Toscana Foto Festival, ha collaborato con il Centre Pompidou e con i Ministeri della Cultura di Francia e Giappone.