Maurizio Galimberti

Privilegia l’uso del linguaggio fotografico per realizzare le sue opere. E’ un fotografo professionista con un ampio e prestigioso curriculum alle spalle e ha affiancato a questa attività, alla quale è sempre riuscito a imporre un carattere personalissimo e fortemente creativo, una propria sperimentazione nel territorio più individuake, intimo ed intensamente rigoroso dell’arte. In questo campo di ricerca si è maggiormente concentrato sull’analisi dei linguaggi dell’arte contemporanea considerando e mescolando tra loro concetti e formalizzazioni delle Avanguardie storiche; l’approccio con questi linguaggi, però, non ha nulla di razionalmente scientifico perché è mosso dal sentimento del desiderio. Nelle immagini di Galimberti, in effetti, nulla di oggettivo e freddo si può cogliere, anche quando affrontano grandi concetti alla base della ricerca artistica e della stessa esistenza umana. Le sue opere fotografiche sintetizzano ed elaborano i concetti, tra loro collegati, di ritmo e movimento propri del Futurismo accanto ad una resa della simultaneità prospettica proposta dal Cubismo. Questi elementi tematici, che letteralmente strutturano le sue fotografie, maggiormente i suoi magnifici mosaici fotografici, sono finalizzati ad una ricerca di realtà più esatta e più vera di quella che comunemente appare nella percezione comune della realtà., interpretata dalla sua personalissima angolazione visiva ed emozionale dove ogni soggetto, apparentememte riconoscibile, è interpretato e caricato di un quid di misterioso ed indefinito. Così la fotografia di ricerca lo vede utilizzare “Mosaico Fotografico”, una tecnica ‘reinventata’ che da forma a personalissimi ritratti nel mondo dell’arte, moda, cultura, spettacolo. Galimberti ha inoltre realizzato servizi fotografici per alcune delle più prestigiose aziende internazionali, è visiting professor presso vari istituti di fotografia e design e presso la Domus Academy di Milano. Le sue immagini, pubblicate sulle più importanti riviste, sono state oggetto di importanti mostre personali.