Achille Castiglioni

Designer - Achille Castiglioni, internazionalmente riconosciuto per una fama che, oltre ai suoi prodotti di design, è dovuta agli spettacolari allestimenti in tutto il mondo, è nato a Milano dove si è laureato in Architettura. Fin dagli anni ‘40 si dedica, insieme ai fratelli Livio e Piergiacomo, alla sperimentazione sulle forme, sulle tecniche e su i nuovi materiali del prodotto industriale. Otto i suoi prodotti premiati con il Compasso d’Oro, che includono la lampada Luminator, la sedia T12 Palini, la macchina da caffe Pitagora, lo spillatore da birra Spinamatic, la cuffia per traduzioni simultanee, La lampada Parentesi, il letto da ospedale Omsa, le posate Dry, infine nell’89 il Compasso d’Oro alla carriera nel design per aver innalzato, attraverso la sua insostituibile esperienza, il design ai valori più alti della cultura. Castiglioni è considerato uno dei padri indiscussi del design a cui tutti i designer europei si dichiarano debitori, è stato anche tra i fondatori dell’Adi nel ‘56. La sua filosofia progettuale si è contraddistinta anche per l’ironia e un minimalismo dove, anche in oggetti tecnologici sofisticati, è sempre presente il senso del gioco e dove, i rapporti fondamentali tra l’uomo e il suo ambiente, sono risolti con oggetti carichi di poesia e invenzione. Moltissimi gli oggetti da lui firmati prodotti da prestigiose aziende come Alessi, Brionvega, Danese, Driade, De Padova, Flos, Cassina, Ideal Standard, Moroso, Zanotta o Knoll International. Castiglioni, oltre che per la produzione di serie nel campo dell’illuminazione e dell’arredamento, nonché per gli allestimenti realizzati, ha svolto un’importante ruolo nel campo dell’Architettura e dell’Urbanistica. Presente nella collezione permanente del Museo d’Arte Moderna di New York con 14 opere, il museo gli ha dedicato la più grande retrospettiva mai attribuita ad un designer italiano.